Il gioco come occupazione principale dei bambini

By | giugno 2, 2017

Giocare piace a tutti, grandi e piccini, in quanto è una delle attività umane che garantisce piacere e soddisfazione. Nei bambini, inoltre, il gioco assume sempre un’importanza rilevante e basilare, e deve rappresentare la loro occupazione principale in quanto solo in questo modo, anche in maniera inconsapevole, possono trovare e sperimentare per la realtà che li circonda delle soluzioni nuove.

In altre parole per il bambino il gioco viene visto come un luogo dove poter esprimere fantasie, desideri ed anche le esperienze reali come ad esempio quando i più piccoli giocano a fare la maestra o il maestro.

Di conseguenza con il gioco già da piccoli si possono apprendere anche dei comportamenti specifici che poi magari potranno tornare utili in futuro. Inoltre, i giochi possono avere tempi e durata diversi, in relazione al grado di attenzione del bambino, ed anche in ragione di quelle che possono essere le diverse evoluzioni ludiche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *